Compleanno nel campo della ricerca: Magi Group compie 15 anni

27-09-2021 -

MAGI Group sta per celebrare il suo quindicennale dalla nascita. L'evento si terrà presso la prestigiosa Scuola Grande di San Marco, a Venezia, i prossimi tre e quattro di ottobre. MAGI è una realtà che si è contraddistinta, in Italia, per essere stata tra le prime ad implementare (ma anche ad importare) alcune nuove tecnologie nel campo della ricerca per la diagnosi genetica. MAGI Group ha fatto dell' evoluzione scientifica e della cooperazione due paradigmi della sua storia. L'azienda, in questi quindici anni, ha investito soprattutto in Genetica ed in Biotech, dando la possibilità a tanti giovani ricercatori di misurarsi con la sfida del futuro. Quelli lasciati ormai alle spalle sono stati quindici anni di continua e prolifica crescita dal punto di vista medico, scientifico e biotecnologico, ma MAGI è soprattutto impegnata - come si legge pure nel sito ufficiale - nella formazione destinata ai Paesi poveri del globo terrestre.. Nel tempo, l'azienda è cresciuta anche attraverso la creazione del progetto denominato EBTNA-Lab, che è sorto anche grazie alla collaborazione con la omonima Società Europea di Biotecnologie.

Il Dott. Matteo Bertelli, Presidente dell'azienda, noto genetista, che peraltro ricopre un ruolo di responsabilità nella Società europea di biotecnologie EBTNA , sarà lieto e onorato di commemorare questo importante traguardo raggiunto dalla MAGI. La fondazione dell'azienda che è presieduta dal dottor Matteo Bertelli è stata ispirata anche dal Premio Nobel Rita Levi Montalcini, non a caso, tra gli invitati del quindicennale, figura Rabbi Mykhaylo Kapustin. Ma il quindicennale di Venezia sarà anche l'occasione per ricordare il contributo scientifico ed il prestigio culturale forniti dal professor Lucio Luzzato e dal professor Arsenio Veicsteinas, due protagonisti centrali della storia della MAGI. Veicsteinas, peraltro, è stato membro del Consiglio dell'Unione delle comunità ebraiche italiane. Presso il capoluogo veneto, insieme al dottor Bertelli, saranno presenti tante eccellenze accademiche e scientifiche, sia italiane sia internazionali.

L'origine della Scuola Grande – come la MAGI ha voluto rimarcare sul sito dell'evento – è stata fortemente ispirata dalla percezione della cura dei pazienti e della salute durante lmpero Romano d'Oriente, dove la gestione delle discipline medico-scientifiche era affidata a istituzioni indipendenti dallo Stato. Ma insomma è tutta la storia della Scuola Grande a condire l'iniziativa della MAGI, che non ha scelto un luogo a caso, bensì un simbolo di come la scienza sia stata in grado d'irradiarsi in molte parti del mondo, a partire da una singola e prestigiosissima realtà, che ha a che fare eccome pure con la Scuola di Medicina di Israele. Sempre sul sito dell'evento, è possibile approfondire la parabola della Scuola Grande, attraverso un'intervista a Mario Po', che è il Direttore del Polo Culturale e Museale della Scuola Grande di San Marco. Il dottor Po', per mezzo della intervista, ha anche elencato alcune personalità legate alla storia della Scuola Grande: “Franco Salomone – medico veneziano fondatore dell'Israel Pathology Department presso l'Hadassah Hospital Center di Gerusalemme – e Umberto Saraval – fondatore dell'odontoiatria italiana, anche lui un veneziano che è riuscito a sopravvivere alla persecuzione”. Il dottor Bertelli, insomma, ha individuato per il quindicennale un luogo in cui la scienza e storia della medicina si intersecano in via naturale.

Di seguito l'elenco dei partecipanti al quindicennale, che avranno modo di relazionare sullo stato dei loro studi e di partecipare alle tavole rotonde che la MAGI, realtà in continuo fermento, ha voluto organizzare: Prof. Giampietro Farronato Department of Biomedical, Surgical and Dental Sciences, School of Dentistry, University of Milan and International Bioethical Study Group (MAGI) – Prof. Ludovica Lumer Institute for Psychoanalytic Training and Research, New York and International Bioethical Study Group (MAGI) – Prof. Sandro Michelini Department of Vascular Rehabilitation, San Giovanni Battista Hospital, Via Luigi Ercole Morselli, 13, 00148, Rome, Italy and International Bioethical Study Group (MAGI) – Prof. Stanislav Miertus Department of Biotechnology, University of SS. Cyril and Methodius, Trnava, Slovakia and International Bioethical Study Group (MAGI) – Prof. Roberto Simonutti Department of Materials Science, Univerisity of Milan-Bicocca, Via Roberto Cozzi, 53, 20125 Milano, Italy and representative of Graftonica. – Prof. Liborio Stuppia Department of Psychological, Health and Territorial Sciences, School of Medicine and Health Sciences, “G. d'Annunzio” University of Chieti-Pescara, Chieti, Italy and International Bioethical Study Group (MAGI) – Prof. Peter Sykora Centre for Bioethics, Department of Philosophy and Applied Philosophy, University of St. Cyril and Methodius in Trnava, Slovakia and International Bioethical Study Group (MAGI) – Prof. Pietro Chiurazzi, Istituto di Medicina Genomica, Università Cattolica del Sacro Cuore, 00168 Rome, Italy. - Prof. Gianluca Marino Tartaglia Department of Biomedical, Surgical and Dental Sciences, School of Dentistry, University of Milan and International Bioethical Study Group (MAGI), - Dr. Marco Castori, Division of Medical Genetics, Fondazione IRCCS-Casa Sollievo della Sofferenza, San Giovanni Rotondo, Italy.

Da rimarcare, infine, pure il ruolo destinato alla Società europea di Biotecnologie EBTNA. Il dottor Bertelli, che come detto svolge un ruolo attivo nell'ente continentale, ritiene che la collaborazione con Ebtna possa contribuire allo sviluppo della professione di biotecnologo in Italia. Da rimarcare, per Venezia, pure la presenza del presidente di Ebtna, il professor Munis Dundar che è incarico presso l'Università di Kayseri ed il tesoriere Prof. Tommaso Beccari dell'Università di Perugia.