13 Luglio 2020
Top News

Tra storia e tradizione. Nei grandi vini Duca di Salaparuta, Corvo e Florio ecco svelata l´essenza della cultura enologica siciliana

16-09-2015 - Per Bacco!
Sicilia, luogo di incanto. Cuore del Mediterraneo dove cultura, storia, arte, natura ed enogastronomia creano un intreccio unico e affascinante. Tutto questo e non solo indusse Goethe nel 1787 a scrivere così: "L´Italia, senza la Sicilia, non lascia alcuna immagine nell´anima: qui è la chiave di tutto."

Una destinazione ideale da tenere presente tutto l´anno: ogni stagione in Sicilia ha il suo fascino. Ben collegata da Milano con voli diretti per Catania e Palermo. Oppure via mare con confortevoli traversate da Genova. L´importante è avere a disposizione un mezzo di trasporto, una moto o un´automobile, perché in Sicilia si prova un forte desiderio di vedere sempre cosa c´è dietro ogni curva. E poi gli amanti del vino non resteranno delusi se tra un bagno nelle acque cristalline di San Vito Lo Capo, ad esempio, e una visita nella Valle dei Templi ad Agrigento, andranno a degustare i sensazionali vini siciliani.

Iniziamo allora un percorso alla scoperta di una tra le più prestigiose aziende, che hanno contribuito fortemente a proiettare le etichette siciliane nell´eccellenza vinicola internazionale: Duca di Salaparuta (www.duca.it).

Una storica realtà fondata nel lontano 1824 e che oggi, oltre a fregiarsi di tre marchi prestigiosi come Corvo, Duca di Salaparuta -appunto- e Florio, vanta possedimenti su gran parte del territorio siciliano con straordinari vigneti in grado di regalare ogni anno prodotti strepitosi. L´Azienda ha infatti saputo investire con lungimiranza, divenendo oggi proprietaria di preziosissimi terreni ubicati nelle aree più vocate alla produzione di vini di eccellenza: da oriente a occidente, senza tuttavia tralasciare le pregiatissime pendici dell´Etna e le colline interne. E così, ad esempio, nell´entroterra palermitano trovano l´habitat perfetto le uve Grecanico e Chardonnay, mentre quello della provincia di Agrigento è ideale per l´Insolia. Meritano una visita per la varietà e per la tipicità del territorio i vigneti dell´Etna, che regalano eccellenti uve Merlot e Nerello Mascalese.

Con il preciso impegno teso a valorizzare il terroir siciliano, Duca di Salaparuta ha saputo realizzare etichette che nel tempo si sono trasformate in vere e proprie icone. Su tutte il Duca Enrico, che nel 1984 fu il primo Nero d´Avola in purezza nella storia enologica siciliana. Un grande vino, raffinato ed elegante, complesso e longevo. Una chicca che viene prodotta solo nelle annate più favorevoli. Le uve vengono accuratamente selezionate a mano nei migliori vigneti dell´entroterra del Golfo di Gela. Diciotto mesi in fusti di quercia gli conferiscono complessità e stile. L´affinamento in bottiglia ne esalta le caratteristiche organolettiche. Fitto rosso rubino con riflessi granata, nel calice si apre un meraviglioso e complesso bouquet di frutti maturi e spezie. In bocca è irresistibile: stupisce e appaga i sensi per vigore, struttura e personalità. Superbo con arrosti e selvaggina.

Per Duca di Salaparuta conferire a ogni prodotto una personalità forte e originale rappresenta una missione. Ciascun vino si lega pertanto a territori specifici e da quei territori si selezionano le migliori uve. In particolare ecco nascere nell´entroterra sud orientale gli acini destinati alla creazione di quello che oggi può tranquillamente essere considerato uno degli ambasciatori del vino italiano nel mondo. Stiamo parlando dello storico marchio Corvo, tanto legato alla quotidianitaÌ€ di tutti gli italiani da essere scelto da molti grandi registi per accompagnare i più bei momenti di convivialità in alcuni dei film italiani più premiati degli ultimi anni, come "Nuovo Cinema Paradiso" e La Grande Bellezza".

Corvo Rosso nasce da un sapiente assemblaggio tra Nero d´Avola e Nerello Mascalese. A prima vista colpisce per il suo denso e fitto color rosso rubino. Al naso emana profumi di frutti scuri in confettura, piacevoli note balsamiche e accenni di cacao. In bocca appare asciutto, con tannini morbidi ed equilibrati. Ottima la persistenza sul finale.

E a proposito di Nerello Mascalese: dalle pendici dell´Etna, ambiente e microclima perfetti per la maturazione e per le caratteristiche aromatiche di questo vitigno, nasce il Làvico. È un vino che esprime una sintesi ideale e raffinata del carattere deciso e un po´ selvaggio del Nerello Mascalese. Matura per circa dodici mesi in piccoli fusti di rovere e riposa per ulteriori sei mesi in bottiglia sino alla perfetta fusione delle sue caratteristiche organolettiche: al calice appare vestito di colore rosso rubino con riflessi granati. Al naso emana effluvi di frutti selvatici, erbe aromatiche e sentori balsamici. Seduce il palato con eleganza e struttura, rivelando tannini austeri e persistenti.

A Marsala le Cantine Florio meritano assolutamente una visita. Duca di Salaparuta ha infatti deciso di renderle aperte al pubblico e visitabili tutto l´anno. Info al sito www.duca.it/ospitalita. Si punta al rilancio dell´immagine del Marsala. Che da prodotto molto apprezzato in passato, oggi viene suo malgrado trascurato. Ingiustamente l´immagine del Marsala è stata spesso confusa con altri prodotti che non rendono giustizia a un vero fuoriclasse del Made in Italy che è stato degustato, proprio nelle cantine Florio, da grandi personaggi come Garibaldi e Vittorio Emanuele. Il Marsala Florio rappresenta un importante patrimonio storico siciliano, un grandissimo vino liquoroso che riporta indietro nel tempo, anche grazie alle Riserve speciali che solo Florio può vantare con i suoi 200 anni di storia. Ma più attuale che mai e versatile a essere accompagnato a differenti preparazioni.
Il Targa Riserva 1840 si può ad esempio abbinare a biscotti come i cantucci con le mandorle, oppure al foie gras, ai formaggi erborinati o addirittura al pesce affumicato. Eccellente anche come semplice compagno di meditazione.
Prodotto da solo uve Grillo allevate lungo la costa del marsalese, affina per almeno cinque anni in botti di rovere: passaggio, questo, che gli conferisce il caratteristico colore ambrato brillante. Effluvi intensi di noci, nocciole, mandorla e albicocche conquistano l´olfatto. Al gusto si presenta aristocratico, dolce ma mai stucchevole e dal corpo piacevolmente pieno, elegante e vellutato. Lungo il finale di frutta essiccata.

Franco Lancellotti

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account